Arezzo

stemma-arezzo2

IDV Donne provincia di Arezzo

Coordinatrice provinciale: GIANNETTA CARINO

Annunci

Commenti

  • Sara Boncompagni  On febbraio 12, 2009 at 5:53 pm

    Pubblico per tutte noi un comnicato dell’UDI nazionale per riflettere sulla vicenda Eluana e sulla strumentalizzazione della stessa.

    UDI UNIONE DONNE IN ITALIA

    COMUNICATO STAMPA

    Roma 8 febbraio 2009

    Eluana “potrebbe fare un figlio”.

    Evocare il corpo fertile di Eluana da parte del Presidente del Consiglio per dare consistenza alla proprie parole e per rafforzare nell’opinione pubblica l’idea che quel corpo è vivo e vitale, ci dice che egli sa come si usano le immagini – vere virtuali simboliche – per comunicare.
    Ma le sue parole si ripercuotono violentemente su di noi donne perché rimandano ad una esperienza che conosciamo: possiamo restare incinte contro la nostra volontà, o in assenza di essa, solo per un atto di violenza.
    Se a Berlusconi viene in mente questo esempio, è perché una donna può essere ancora rappresentata come un contenitore, e colpisce quanto egli sia in sintonia con il peggiore immaginario maschile che si racconta la donna come passiva, inerme, incosciente.
    Ritorna alla mente, tra i tanti, il caso del medico anestesista che addormentava le sue pazienti per abusarne e per fotografarle.
    Indigna che Berlusconi usi questa immagine per dire che un corpo è vivo e vitale; indigna che usi una donna per legittimare la presentazione di una legge che priva tutti, uomini e donne, della sovranità
    Noi non entriamo nel merito delle scelte che Eluana ha fatto, non ci sentiamo chiamate a prendere decisioni che non ci competono, per le quali pensiamo ci siano Istituzioni adeguate, ma quello che ci colpisce e ci ferisce è che il Governo prenda a pretesto questo dramma per procedere con una legge che non ha nulla a che fare con il testamento biologico, ma che intacca il diritto di ogni cittadino ad autodeterminarsi come previsto dall’Art. 32 della Costituzione.
    A noi donne è chiaro che è questo il vero terreno dello scontro, perché abbiamo dovuto lottare per affermare questo principio, per decidere se e quando fare figli, per l’aborto, per la contraccezione, per la sessualità.
    La giovane donna sorridente e piena di vita che abbiamo conosciuto attraverso le foto, quella donna, avrebbe potuto fare un figlio. Lo avrebbe fatto dicendo dei sì, decidendo.

    Autodeterminandosi.

  • Sara Boncompagni  On febbraio 27, 2009 at 2:25 pm

    Carissime,
    vi voglio segnalare questa commedia che sarà rappresentata proprio nel giorno della “festa della donna”. La regista, Michela, è una mia carissima amica che si sta egregiamente facendo strada nel mondo del teatro. La particolarità di questa opera originale, sta nel fatto che è scritta, diretta e interpretata da sole donne.
    —————————————

    8 Marzo
    Teatro INPDAP ore 17.00
    Sansepolcro

    “Aspettando il Dr. Krauser”

    Una sala d’attesa.

    Un’assistente.

    Cinque pazienti in attesa dello psicologo.

    Sei donne, sei personalità, sei vite diverse.

    Un viaggio ironico, scanzonato, in cerca di se stesse.

    Gli uomini fanno da padroni e da sfondo, invisibili ma presenti.

    Così trascorre il pomeriggio nello studio del Dr. Krauser, che non si decide ad arrivare per consolare e consigliare le sue adorabili pazienti.

    E ora che persino lo psicologo sembra abbandonarle a se stesse, non rimane loro che conoscersi, studiarsi, confrontarsi, confidarsi.

    Affacciatevi anche voi nello studio del Dr. Krauser, professore in psicologia, nome eccellente nel suo campo, chi sa che non scopriate qualcosa che riguarda anche voi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: